Filter
Gamma di prodotti

Accessori per cilindri idraulici

Sensori magnetici per controlli di posizione

Tasselli di pressione

Attacchi a snodo

Sensori magnetici: Tensione d'esercizio: 10 – 30 V c.c.
Tasselli di pressione: Filettatura raccordo: M5 .. M48
Attacchi a snodo: Cuscinetti lisci con nipplo di lubrificazione

Series Data sheet Technical data
G2.140
G2.140
show
G2.140 Sensori magnetici per i controlli di posizione

 

di cilindri a basetta e staffe rotanti pneumatiche

materiale del corpo:
alluminio anodizzato nero
tensione d'esercizio: 10 – 30 V c.c.
classe di protezione secondo DIN 40050: IP 67
attacco: Connettore M8 a spina

G3.800
G3.800
show
G3.800 Viti di pressione

 

per diametro di cilindro

12 .. 125 mm

filettatura raccordo: M5 .. M48

G3.810
G3.810
show
G3.810 Attacco a snodo

 

snodi sferici e supporti per cuscinetto

per cilindri idraulici e cilindri a basetta

per cilindri idraulici B 1.282:
con steli pistone Ø d: 16 .. 50 mm
anelli interni del cuscinetto Ø e accoppiamento H7: 12 .. 40 mm

per cilindri a basetta B 1.542:
con steli pistone Ø d: 16 .. 40 mm
anelli interni del cuscinetto Ø e accoppiamento H7: 16 .. 40 mm

show
figura 1: Sensori magnetici per i controlli di posizione
 
show
figura 2: Snodi sferici e supporti per cuscinetto per cilindri idraulici o cilindri a basetta
 

Sensori magnetici (figura 1)
I sensori magnetici elettronici permettono il rilevamento della posizione del pistone di cilindri con corpi non magnetizzabili (alluminio o bronzo).
Sul pistone viene fissato un magnete permanente a forma di anello sul quale è registrato il sensore magnetico elettronico.
I sensori magnetici vengono fissati in cave longitudinali sul corpo del cilindro. I punti d'intervento sono regolabili spostando il sensore magnetico nelle cave longitudinali del corpo.

Snodi sferici (figura 2 sinistra)
Gli snodi sferici sono costituiti da un attacco a snodo inserito in un corpo che può essere avvitato sullo stelo pistone di cilindri idraulici o cilindri a basetta.
L'attacco a snodo è un cuscinetto liscio che permette una trasmissione della forza con un angolo di ribaltamento di un massimo di 4°.

Supporti a cuscinetto (figura 2 destra)
I supporti di cuscinetto sono costituiti da uno snodo sferico d'articolazione inserito in un corpo che può essere avvitato al fondello di cilindri idraulici o cilindri a basetta.
Lo snodo sferico di articolazione è un cuscinetto liscio che permette una trasmissione della forza entro un angolo di oscillazione massimo di 4°.

 

Sensori magnetici
Rilevamento di più posizioni
Nelle due cave longitudinali del corpo del cilindro possono essere fissati vari sensori (in base alla lunghezza dalla cava o della corsa).
La distanza minima tra i punti di intervento in una cava è di 6 mm, con due cave di 3 mm.

Influsso del campo magnetico da parte di componenti vicini, magnetizzabili (ad es. parti in acciaio)
Per garantire un funzionamento regolare, si consiglia di mantenere una distanza di almeno 25 - 30 mm tra sensore magnetico e componenti magnetizzabili. Naturalmente il funzionamento può essere presente anche
con una distanza inferiore, ma dipende molto dalla situazione di montaggio individuale. In questo modo di norma, per fissare il cilindro si possono anche utilizzare le comuni viti in acciaio.
In casi limite, anche le viti in acciaio non magnetizzabile (ad es. viti VA) possono provocare un miglioramento del campo magnetico.

Influsso del campo magnetico tramite sensori magnetici vicini.
Quando molti cilindri con sensori magnetici vengono montati direttamente l'uno vicino all'altro con i sensori magnetici, questi ultimi possono influenzarsi a vicenda. provocando disturbi di funzionamento. Un aiuto può essere rappresentato da una lamiera d'acciaio magnetizzabile, posizionata tra i cilindri e/o i sensori magnetici come schermatura.

Avvertenze per l'utilizzo per
sensori magnetici
A "L'esperienza al servizio dell'utilizzatore 118"