Centraline idrauliche

Centraline standard con allestimento completo e centraline di base con possibilità di allestimento in base alle esigenze dei clienti.

con pompe ad ingranaggi o a pistoni radiali

Series  (8)

Articoli  (777)

  1. 220/380V50Hz, 0,75 kW – Q=1,5 l/min volume 11 l – secondo pagina D8.021
  2. 230/400V50Hz, controllo filtro – 0,75kWQ1,5L/min capacità 11L – secondo pagina D8.021
  3. 230/400V50Hz, 0,75 kW – Q=4,5 l/min, volume 27 l – secondo pagina D8.031
  4. 220/380V50Hz, 0,75 kW – Q=4,5 l/min, volume 11 l – secondo pagina D8.021
  5. 230/400V50Hz, controllo filtro – 1,75kWQ4,5L/min capacità 11L – secondo pagina D8.021
  6. 220/380V50Hz, 1,1 kW – Q=4,5 l/min, volume 11 l – secondo pagina D8.021
  7. 230/400V50Hz, controllo filtro – 1,1kWQ4,5L/min capacità 11L – secondo pagina D8.021
  8. 230/400V50Hz, 1,5 kW – Q=4,5 l/min, volume 27 l – secondo pagina D8.031
  9. 230/400V50Hz, 1,5 kW – Q=4,5 l/min, volume 40 l – secondo pagina D8.031
  10. 220/380V50Hz, 1,5 kW – Q=4,5 l/min, capacità 11 l – secondo pagina D8.021
Pagina:
  1. Precedente
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. ...
  8. 78

Descrizioni

Centraline idrauliche con struttura modulare e “Monitoraggio dello stato” RHI-A004

Impiego
Le centraline idrauliche con monitoraggio dello stato (Condition Monitoring) vengono impiegate negli impianti idraulici, per aumentare la disponibilità di macchine e impianti e ridurre i costi di manutenzione e di riparazione.

Descrizione
Il Condition Monitoring (monitoraggio continuo dello stato) presuppone che molti arresti della macchina causati dell’usura dei componenti siano segnalati in anticipo. Poiché non è possibile rilevare l’usura di tutti i componenti idraulici, l’olio idraulico è utile come elemento indicatore.
Un sensore della condizione dell’olio registra i seguenti dati relativi al fluido:

Conduttività elettrica
varia con l’infiltrazione di particelle in metallo dovute all’usura su pompe, valvole e cilindri.

Costante dielettrica relativa
si tratta di una grandezza relativa alla permeabilità dei campi elettrici. In questo modo viene sorvegliato l’andamento di invecchiamento dell’olio, se l’olio è stato rabboccato o se sono penetrati altri fluidi e corpi estranei.

Grado di saturazione
si tratta di una grandezza relativa alla parte di acqua presente nell’olio.

Temperatura olio
soprattutto la sua variazione per un periodo di tempo prolungato fornisce indicazioni sul carico dell’impianto e su una possibile usura dei componenti.

Inoltre sono integrati:
● Sensore di livello
per la misurazione esatta del livello dell’olio. Varia in caso ad es. di trafilamenti.
● Controllo del filtro dell’olio
con indicatore elettrico di intasamento.

Centraline idrauliche con struttura modulare e “Monitoraggio dello stato”

Centraline idrauliche D8.010

con funzionamento a intermittenza a risparmio energetico


Impiego
Queste centraline idrauliche sono particolarmente adatte per l'azionamento di attrezzature semplici di bloccaggio di piccole dimensioni.
E' disponibile un circuito di bloccaggio per cilindri a doppio effetto.
E' disponibile un circuito di bloccaggio per cilindri a doppio effetto.


Funzionamento a intermittenza a risparmio energetico
Il motore elettrico funziona solo se è effettivamente necessario l'olio idraulico quindi
• Estensione e retrazione del cilindro di bloccaggio
• Ripristino della pressione d'esercizio

Ulteriore descrizione, dati tecnici, schemi idraulici ed elettrici

Centralina idraulica D8.010

Centraline idrauliche D8.0115

con funzionamento a intermittenza a risparmio energetico


Impiego
Queste centraline idrauliche sono particolarmente adatte per l'azionamento di attrezzature di bloccaggio di piccole e medie dimensioni.
Per i cilindri a semplice o doppio effetto sono disponibili al massimo 2 circuiti di bloccaggio, che possono essere comandati indipendentemente l'uno dall'altro. In questo modo anche "la lavorazione pendolare" è possibile, cioè mentre il pezzo viene lavorato nella prima attrezzatura, il cambio del pezzo può avvenire nella seconda attrezzatura.


Ulteriore descrizione, dati tecnici, schemi idraulici ed elettrici

Centralina idraulica D8.0115

Centraline idrauliche con quadro di comando a due mani D8.013

Quadro di comando a due mani
I quadri di comando a due mani sono necessari per attrezzature e impianti che presentano punti a rischio d'infortunio al fine di mantenere in posizione le mani dell'operatore
tenendole lontane dall'area pericolosa.
Entrambi i tasti a fungo devono essere premuti contemporaneamente entro 0,5 secondi. Il corpo di base del quadro di comando a due mani è in plastica (Lexan 503R Colore RAL 7035) ed è dotato di due tasti a fungo e di un tasto ad impatto per l'arresto d'emergenza. Il quadro è collegato al comando elettrico con un cavo di 3 m.
I quadri di comando a due mani sono conformi ai requisiti fissati dalla norma EN 574.

Comando elettrico
Il comando elettrico è inserito in un quadro di 380x380x210 mm. Questa è collegata alla centralina da un telaio di montaggio.
Il comando elettrico è conforme ai requisiti fissati dalla norma VDE 0100.

Sistema idraulico
Il comando idraulico di queste centraline è stato adattato alla funzione di sicurezza del quadro di comando a due mani e del comando elettrico.
Esso è predisposto per cilindri a doppio effetto.
Un movimento del cilindro per mezzo della valvola direzionale 4/3 è possibile solo se viene eccitato un solenoide. In caso di interruzione di corrente il movimento del cilindro viene interrotto. Con il quadro di comando a due mani e il comando elettrico la centralina idraulica è conforme alle norme antinfortunistiche per le attrezzature di bloccaggio azionate meccanicamente.

Ulteriore descrizione, dati tecnici, schemi idraulici ed elettrici

Centraline idrauliche con quadro di comando a due mani D 8.013

con regolazione proporzionale della pressione, manuale o programmabile 

Impiego
Le centraline idrauliche vengono spesso impiegate per varie attrezzature di bloccaggio rapido con differenti campi di bloccaggio.
In caso di componenti delicati la pressione di bloccaggio oppure la forza di bloccaggio deve essere ottimizzata.
Per questi casi applicativi è necessaria una centralina idraulica con regolazione proporzionale della pressione, in particolare quando le pressioni devono essere frequentemente reimpostate.
Il posizionamento, l’appoggio e il bloccaggio di pezzi su macchine utensili è parte integrante del processo di lavorazione.
La sequenza dei singoli passi oggi è principalmente definita dal programma delle macchine a comando numerico.
Con la regolazione della pressione programmabile è possibile regolare la pressione di bloccaggio per programma sul valore di pressione adatto alla specifica fase di lavorazione . Qui vengono utilizzate le funzioni M del comando macchina.
La centralina è adatta anche per applicazioni nelle quali molto spesso la regolazione della pressione deve essere eseguita a mano. Sono disponibili centraline per cilindri a doppio effetto e per la lavorazione pendolare.

Ulteriore descrizione, dati tecnici, schemi idraulici ed elettrici

Centralina idraulica D8.015

Centraline idrauliche D8.021 e D8.031

Varianti di comando
Con il montaggio esterno di varie combinazioni di valvole possono essere forniti comandi idraulici in base alle necessità.

Progettazione
Progettazione del comando idraulico ed elettrico in base alle richieste del cliente.
Contattateci.

Ulteriore descrizione, dati tecnici, schemi idraulici ed elettrici

Centraline idrauliche D 8.021 e D 8.031

Pressione d'esercizio da 30 a 500 bar, portata da 0,9 a 12 l/min
Dimensioni del serbatoio 11 l, 27 l, 40 l, 63 l


Impiego
Per il funzionamento delle attrezzature di bloccaggio idrauliche e per altri sistemi di manipolazione e di bloccaggio sulle macchine utensili.


Descrizione
Le centraline idrauliche di questa serie sono costituite da singoli moduli scelti per ogni caso specifico, composti in base ad una chiave di codifica per ottenere una centralina idraulica pronta al funzionamento.


Moduli
• Centralina di base (serbatoio, pompa, motore)
• Blocchetto di collegamento funzioni di base
• Blocco valvole fino a 4 circuiti di comando
• Elettrotecnica


Caratteristiche
• per cilindri a semplice e doppio effetto
• pressione d'esercizio a regolazione continua
• ampliabile fino a 8 circuiti in pressione
• portata costante
• ampia scelta di valvole
• ampia scelta di funzioni idrauliche
• modalità operativa S3 a risparmio energetico (funzionamento a intermittenza) o S6 (circuito di ricircolo senza pressione)
• fornita pronta per il collegamento


Equipaggiamento - Standard
• Blocchetto di collegamento con valvola limitatrice di pressione (DBV)
• Filtro in pressione 10 μm
• Indicatore livello olio
• Indicatore temperatura olio
• Montaggio senza tubazioni


Equipaggiamento - Opzioni
• Pressostato di sistema elettronico con regolazione della pressione semplificata tramite funzione di autoapprendimento (Teach-In)
• Pressostato per asservimento macchina meccanico o elettronico
• Controllo elettrico del livello dell'olio
• Controllo elettrico della temperatura dell’olio
• Filtro sul ritorno
• Controllo elettrico di intasamento filtro
• Comando elettrico
• Morsettiera
• Pulsante a pedale o manuale
• Selettore a chiave


Ulteriore descrizione, dati tecnici, schemi idraulici ed elettrici

Centraline idrauliche con struttura modulare D8.026

PDF Tabelle di catalogo

PDF

Centraline idrauliche funzionamento a intermittenza per risparmio energetico – portata max. 0,5 (0,8) l/min – pressione max. d'esercizio 200 bar

Tabella di catalogo D8.010
PDF

Centraline idrauliche completamente pronte per il collegamento – funzionamento a intermittenza con risparmio energetico – max. portata 0,82 / 2,1 / 3,5 l/min – max. pressione d'esercizio 500 / 250 / 160 bar

Tabella di catalogo D8.0115
PDF

Centraline idrauliche con struttura modulare Pressione d'esercizio da 30 a 500 bar – portata da 0,9 a 12 l/min – Dimensioni del serbatoio 11 l, 27 l, 40 l, 63 l

Tabella di catalogo D8.026