Elementi di bloccaggio centrato

Elementi idraulici per il bloccaggio centrato

per il bloccaggio interno o esterno

Series  (4)

Articoli  (67)

  1. max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  2. max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  3. max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  4. max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  5. max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  6. max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  7. Ø16 x corsa 6 mm – altezza al centro 52 mm – max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  8. Ø25 x corsa 8 mm – altezza al centro 71 mm – max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  9. Ø32 x corsa 8 mm – altezza al centro 87 mm – max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
  10. Ø16 x corsa 6 mm – altezza al centro 52 mm – max. 500 bar, secondo tabella di catalogo H4.300
Pagina:
  1. Precedente
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. ...
  8. 7

Descrizione

Elemento per posizionamento e bloccaggio centrato H 4.300

Il posizionamento al centro e il bloccaggio con mandrini a due o tre ganasce su attrezzature fisse non è una novità. In molti casi tuttavia non è possibile posizionare il corpo del mandrino di dimensioni relativamente grandi sulle attrezzature. Spesso anche le ridotte corse di bloccaggio rappresentano un ostacolo.

I dispositivi di attuazione sono stati scomposti in elementi singoli e possono essere collegati gli uni agli altri come versione a due o più elementi. Nella versione a più elementi, rispettivamente due perni eseguono il bloccaggio al centro indipendentemente l'uno dall'altro.

L'apertura viene stabilita da un elemento di collegamento (tunnel). Le corse di bloccaggio per le differenti grandezze sono selezionate in modo che anche i pezzi grezzi possano essere caricati e scaricati sia manualmente che in automatico con grandi tolleranze. Sono anche disponibili a richiesta elementi a semplice effetto.

Elemento di bloccaggio doppio per il bloccaggio centrato dall'interno al centro
Elemento di bloccaggio doppio con tunnel allungato per il bloccaggio dall'esterno
Elemento di bloccaggio doppio con incrocio di 4 elementi
Bloccaggio interno ed esterno
Principio di funzionamento dell’elemento di bloccaggio al centro H4.300

Elementi di centraggio e di bloccaggio H 4.305

I pezzi che presentano fori di fusione o lavorati, incavi o smussi o aperture possono essere caricati con elementi di centraggio e bloccaggio e serrati al centro o posizionati per la lavorazione. Con una opportuna combinazione di elementi a 2 e 3 punti si evitano le forzature e si risolvono completamente le operazioni di bloccaggio.

Varie possibilità di fissaggio e di collegamento estendono l'applicazione a numerosi casi pratici. L'adattamento preciso al diametro di bloccaggio richiesto avviene con vari tipi e in base ai tasselli di pressione adattati.

Elemento di centraggio e di bloccaggio a 2 punti H4.305
Elemento di centraggio e di bloccaggio a 3 punti H4.305
Sezione immagine elemento di centraggio e di bloccaggio a 2 punti H4.305
Principio del posizionamento al centro del bloccaggio

Elementi di bloccaggio e centraggio H4.306

Questo elemento di centraggio e bloccaggio può essere equipaggiato con ganasce di bloccaggio particolarmente basse, per alloggiare pezzi con centraggi interni di profondità ridotta.
Pezzi idonei possono poggiare direttamente sulla ganascia di bloccaggio in modo che non siano necessari ulteriori punti di appoggio. Con una combinazione di elementi a 2 e 3 punti si possono anche posizionare con esattezza pezzi con due fori di centraggio.

Aria di sbarramento
Il raccordo per l'aria di sbarramento di serie mantiene il centro del foro libero da trucioli, in modo che le ganasce di base possano arretrare senza ostacoli.

Controllo pneumatico delle posizioni finali
Il raccordo per l'aria di sbarramento può anche essere utilizzato per il controllo della posizione di sbloccaggio. Le ganasce di bloccaggio che arretrano chiudono nella posizione finale i fori di soffiaggio dell’aria di sbarramento.

Controllo opzionale dell’appoggio
Nella versione con controllo dell’appoggio viene alimentata pressione pneumatica in una della ganasce di base che poi viene trasferita nella ganascia di bloccaggio. Nella superficie di bloccaggio sferica si trova un piccolo foro. Se un pezzo è bloccato correttamente, chiude il foro.

Elemento di centraggio e bloccaggio H4.306

Animazione elementi di centraggio e di bloccaggio H4.306

Elemento di centraggio a cursori paralleli H 4.307

Questo elemento è previsto per il montaggio in attrezzature di bloccaggio al fine di centrare pezzi con un contorno stretto e complesso e con costolature in base alle quali vengono stabilite le tolleranze di lavorazione.
Grazie a una ben studiata disposizione dei fulcri rispetto ai pistoncini idraulici, la forza di ritenuta di una griffa risulta tre volte maggiore rispetto alla forza di bloccaggio. Se sul pezzo agisce una sola griffa, la forza di bloccaggio si raddoppia. Quanto sopra vale fino a che il pezzo viene spostato verso il centro.

Principio dell’elemento di centraggio a cursori paralleli a doppio effetto H4.307

PDF Tabelle di catalogo

PDF

Elementi per posizionamento e bloccaggio centrato con ampiezza di bloccaggio variabile – ad azionamento idraulico – a doppio effetto – pressione max. d'esercizio 500 bar

Tabella di catalogo H4.300
PDF

Elemento di centraggio e di bloccaggio a 2 e 3 punti – a doppio effetto – ad azionamento idraulico – max. pressione d'esercizio 250 bar

Tabella di catalogo H4.305
PDF

Elemento di centraggio e bloccaggio Bloccaggio interno a 2 e 3 punti – per ganasce di bloccaggio intercambiabili Ø16–121 mm – a doppio effetto – pressione max. d’esercizio 250 bar

Tabella di catalogo H4.306

Esempi d'impiego

Video sull'applicazione:

Esempio d'impiego 1

 Elementi di posizionamento e di bloccaggio al centro H4.300 
Questa unità di bloccaggio flessibile serve per il bloccaggio di barre lavorabili in differenti posizioni angolari, ad es. fresatura, foratura e filettatura. L'attrezzatura di bloccaggio a ponte abbinata ad un mandrino a due morsetti porta il pezzo in varie posizioni angolari.
Le barre vengono centrate e bloccate con precisione dal mandrino a due morsetti e dall'elemento di posizionamento e di bloccaggio al centro di sinistra. L'elemento di posizionamento e di bloccaggio al centro nella parte centrale costituisce un ulteriore irrigidimento per l'asta. Occorre quindi lavorare in modo flottante, cioè senza funzione di centraggio, non utilizzando il tunnel di collegamento. (Disponibile a richiesta)

Unità di bloccaggio per steli

Esempio d'impiego 2

Elemento di centraggio a cursori paralleli H4.307
L'illustrazione qui a lato riporta un'attrezzatura ad azionamento idraulico per il posizionamento centrato ed il bloccaggio di due corpi prodotti di fusione, le cui superfici interne devono risultare, per ragioni funzionali, esattamente centrate rispetto ai fori da lavorare.
Grazie all'impiego degli elementi di bloccaggio in posizione centrata è stato possibile evitare la lavorazione delle superfici interne.

Posizionamento al centro e bloccaggio di due corpi

Esempio d'impiego 3

Elemento di centraggio a cursori paralleli H4.307
Quest'attrezzatura di bloccaggio su piastra viene impiegata in un centro di lavorazione verticale con ponte rotante e controsupporto.

Centro di lavorazione verticale con attrezzatura di bloccaggio su piastra